leadership

Un approccio scientifico alla leadership trasformazionale

Marzo 6th, 2020 Posted by Notizie 0 thoughts on “Un approccio scientifico alla leadership trasformazionale”
Reading Time: 4 minutes

Bernard Bass definisce i leader trasformazionali coloro che stimolano e ispirano gli altri a raggiungere risultati straordinari e, nel contempo, a sviluppare in loro altrettante capacità di leadership. 

I leader trasformazionali aiutano a crescere allineando gli obiettivi dell’organizzazione a quelli dei singoli.

La leadership trasformazionale è diventata centrale tra le teorie della leadership. Ha rapidamente catturato l’immaginazione di chiunque si occupi di studi sulla leadership. La ricerca sulla leadership trasformazionale e i relativi approcci carismatici è infatti cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni.

Perché un tale interesse per la leadership trasformazionale?

Forse perché rappresenta una visione più attraente rispetto all’apparentemente “freddo” processo di scambio sociale della leadership transazionale. Ma soprattutto perché la leadership trasformazionale fornisce una soluzione migliore per la complessa organizzazione del lavoro di oggi, in cui le persone non solo cercano di essere guidate in un ambiente incerto, ma vogliono anche essere sfidate e sentirsi potenziate, trattate in modo leale, sentirsi performanti.

La teoria della leadership trasformazionale

È passato più di un quarto di secolo dalla pubblicazione dei lavori di James MacGregor Burns, che ha introdotto il concetto di trasformazione della leadership. Ispirati dal suo approccio e dalla teoria della leadership carismatica di Robert House, Bass e i suoi colleghi hanno sviluppato il modello di leadership trasformazionale  messo a punto un modo per misurarlo.

Bass esamina nel suo libro più di 20 anni di ricerca, suoi e di altro colleghi che hanno studiato il modello. Sebbene le prime ricerche attingano fortemente dalla ricerca sulla leadership militare, la ricerca successiva sulla leadership trasformazionale ha esplorato la leadership in azienda, nelle istituzioni governative, nell’istruzione, nelle strutture sanitarie e nel settore non profit.

Le caratteristiche di un leader trasformazionale

Ci sono alcune caratteristiche – personalità, intelligenza, temperamento – che potrebbero predire chi potrebbe essere un leader più trasformativo? Esistono numerose caratteristiche della personalità che possono essere teoricamente collegate alla leadership trasformazionale in generale e ai suoi componenti specifici. Eccoli.

Estroversione / Socialità

La ricerca ha chiaramente dimostrato che le persone aperte, loquaci, disinibite e preferiscono la dimensione di gruppo hanno maggiori probabilità di emergere come leader. Quindi l’estroversione sembra essere una caratteristica dei leader in generale, ma sembra particolarmente rilevante per i leader di trasformazione. Ployhart ha anche scoperto che l’estroversione era correlata nell’intervallo .2-3. Con valutazioni di leadership trasformazionale di oltre 1.000 reclute militari asiatiche osservate negli esercizi di assessment centre orientati alla leadership.

Ascendancy / Dominance

L’ascendenza – la tendenza ad assumere un ruolo guida nelle situazioni sociali – e il dominio sono due costrutti correlati che sono stati anche collegati all’emergenza della leadership. Avolio e Bass hanno scoperto che l’ascendenza, misurata dal questionario di Gordon, era significativamente correlata a tutti i componenti del Multifactor Leadership Questionnaire (MLQ).

Self-Confidence / Autostima / Auto-efficacia

I leader efficaci generalmente hanno alti livelli di autostima. In particolare, la fiducia in se stessi dovrebbe essere correlata alla componente di influenza della leadership trasformazionale. In uno studio sui cadetti degli Stati Uniti Air Force Academy, Ross e Offerman hanno trovato una forte correlazione positiva tra la scala di fiducia in se stessi della Adjective Checklist (ACL) e una misura composita della leadership trasformazionale del MLQ.

Apertura all’esperienza / assunzione di rischi

Già è provato che i leader carismatici assumono rischi, sono creativi e attivano comportamenti non convenzionali. Coerentemente i ricercatori hanno esplorato e confermato le relazioni tra il senso di sfida e la leadership trasformazionale.

Judge e Bono hanno però anche trovato una correlazione significativa tra la scala Openness to Experience e le misure MLQ nella leadership trasformazionale, suggerendo che i leader trasformazionali sono creativi, hanno un forte bisogno di cambiamento e sono in grado di adattarsi alle prospettive degli altri.

Locus of Control

Gli individui che hanno un locus of control interno – e cioè che sono convinti di avere il controllo personale sulla propria vita e non assumono alibi in caso di fallimento – sono associati a una leadership carismatica e trasformativa.

Howell e Avolio hanno infatti scoperto che il locus of control interno, misurato da 13 elementi della scala di Rotter, era significativamente correlato alla considerazione individualizzata, alla stimolazione intellettuale e al carisma.

Resilienza

Ci si può aspettare che i leader trasformazionali siano individui psicologicamente sani e resilienti. La leadership trasformazionale era correlata a tutte e tre le misure di resilienza: fisica, psicologica, sociale.

Intelligenza sociale

Thorndike ha definito l’intelligenza sociale come la capacità di pensare e agire con saggezza nelle situazioni sociali. Tutto ciò rappresenta una vasta gamma di abilità che sono fondamentali per tutti i leader, e in particolare per i leader di trasformazione. Southwick ha scoperto che la persuasività era significativamente correlata a tutte le componenti trasformazionali del MLQ, insieme alla sensibilità sociale.

Intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva si occupa di una vasta gamma di abilità legate alla consapevolezza emotiva, la conoscenza e comprensione emotiva, la comunicazione emotiva e la regolazione emotiva. Groves ha studiato il ruolo che le abilità nella comunicazione emotiva e le abilità nel gioco di ruolo sociale, misurate dall’Inventario delle abilità sociali di Riggio, svolgono un ruolo carismatico. Non sorprende che l’espressività emotiva fosse più predittiva della  leadership carismatica.

Intelligenza pratica

L’intelligenza pratica – o “saper fare le cose” – è un fattore determinante per una leadership efficace. L’intelligenza pratica è importante per i leader trasformazionali nel saper ascoltare gli altri e dare loro risposte. Una componente chiave dell’intelligenza pratica è la conoscenza tacita, conoscenza che non viene insegnata esplicitamente ma che è necessaria per avere successo in un particolare ambiente di lavoro.

Adattato da Bernard M. Bass, Ronald E. Riggio Leadership trasformazionale Lawrence Erlbaum Associates, Inc.

Commitment - Turning Potentials into Results

Turning Potential into Results.
Un viaggio entusiasmante nella crescita umana.

Copyright © 2017 - Commitment Srl, Via Mascheroni 14, 20145 Milano Italy - Commitment Ltd, 27 Old Gloucester St, London WC1N 3AX | Privacy Policy | Sitemap