Colori del successo_Commitment

I colori del successo

marzo 26th, 2018 Posted by Notizie 0 thoughts on “I colori del successo”

Quando ci siamo riuniti per definire la Value Proposition di Commitment ci siamo riproposti di non partire da ciò che possiamo offrire, ma dal risultato che vogliamo garantire.

Ciò che offriamo è un mezzo che deve permettere a qualcuno di ottenere un risultato. Sì, vogliamo fare la differenza. La nostra missione è aiutare le squadre a fare goal. Vogliamo che i nostri clienti vincano, e non solo una partita. L’intero campionato.

Per questo siamo partiti dalla fine e ci siamo chiesti: “che cosa desidera un imprenditore o un managing director per la propria azienda?” Abbiamo preso un grande tabellone e sintetizzato tutte le idee in quattro grandi categorie.

Prima di tutto, un’azienda vincente deve avere le persone giuste al posto giusto. Noi siamo specialisti nel capire le attitudini professionali, il tipo di motivazioni, la quantità di energia. Possiamo indicare quali sono le risorse su cui puntare e come farlo.

Per questo gli strumenti che offriamo sono gli assessment ed i development center, sia indirizzati a singoli che a gruppi di persone. Mentre con gli assessment facciamo un’attenta valutazione delle abilità individuali, con i development center aiutiamo i singoli a mettere a punto un proprio progetto di cambiamento.

Abbiamo assegnato a questa prima categoria il colore blu, che rappresenta razionalità, serietà e affidabilità.

E’ sufficiente mettere le persone giuste al posto giusto? No. Risultati eccellenti si ottengono con persone eccellenti. E le persone eccellenti hanno una caratteristica: curano costantemente il loro sviluppo professionale.

Ecco dunque la seconda grande categoria: il miglioramento delle abilità. Noi lavoriamo su questo offrendo i nostri corsi su comportamenti e attitudini che fanno fare la differenza. Ma non solo. Disegnamo veri e propri processi formativi “blended”, composti da molteplici azioni. Supportiamo manager e professional in azioni di coaching e mentoring. Obiettivo: il miglioramento individuale.

Per questo abbiamo attribuito al secondo blocco il colore verde, quello della crescita.

Dopo essere certi di avere persone giuste e capaci, è necessario lavorare su un terzo ingrediente indispensabile: l’energia. Nessuna squadra può dare risultati se manca motivazione e fiducia.

Ecco dunque che diventa importante lavorare sull’ingaggio, sul senso di identificazione con una missione e sull’orientamento agli obiettivi. Ma non solo: la motivazione si moltiplica quando si appartiene ad una squadra, si condividono i valori, ci si supporta reciprocamente.

Come operiamo affinché questo si realizzi? Organizzando eventi di team building, curando processi di team development, agendo sugli strumenti di comunicazione interna.

Abbiamo attribuito a questa categoria il colore rosso, quello della passione e dell’energia.

Tutto ciò potrebbe bastare. Certo, basta sicuramente per raggiungere i risultati attesi e assicurare un presente eccellente. Ma i tempi cambiano troppo rapidamente.

Un’azienda di grande successo oggi potrebbe trovarsi domani con un mercato completamente rivoluzionato. Per questo, qualsiasi imprenditore o managing director oggi vuole guardare al futuro.

Sempre più spesso siamo chiamati a organizzare workshop con il fine di esplorare possibilità, sviluppare una visione, mettere a punto una strategia, pianificare azioni. Noi non diamo soluzioni, ma mettiamo le persone nelle condizioni di trovare le proprie. Applichiamo metodologie già strutturate o le mettiamo a punto per lo specifico progetto, come sempre più spesso ci viene richiesto di fare.

Abbiamo attribuito a questa categoria il colore giallo, quello della creatività, della positività, dell’apertura.

Blu, verde, rosso, giallo. A fine giornata ci siamo messi a fissare soddisfatti il risultato del nostro lavoro. Sì, è così che vogliamo lavorare. Noi lavoriamo per ottenere questi risultati, e non per applicare dei task professionali. Anzi, le tecniche e le metodologie possono variare: ciò che è importante è avere ben presente sempre “cosa” vogliamo ottenere.

Per questo nei nostri progetti ricordiamo sempre la nostra missione dei quattro colori e indichiamo su quale colore stiamo lavorando. Spesso sono più di uno nello stesso tempo. Per esempio, un team building indirizzato ai manager di un board direzionale può lavorare sul rosso e sul giallo contemporaneamente, e nel progetto specifichiamo sempre quanto, in percentuale, si otterrà un risultato che cade nelle due categorie.

Questo è il nostro modo di lavorare e ciò che ci differenzia. Non lo diciamo noi, lo dicono i nostri clienti!

Diego Agostini