responsibility bias

Fai attenzione al responsibility bias!

Settembre 9th, 2021 Posted by Notizie 0 thoughts on “Fai attenzione al responsibility bias!”
Reading Time: 2 minutes

Nel suo libro ‘Give and Take’, Adam Grant spiega come funziona il bias della responsabilità. Cominciamo dalla vita privata con una semplice domanda: ‘Considerando l’impegno totale che metti nella relazione, dal preparare la cena e pianificare gli appuntamenti al portare fuori la spazzatura e risolvere i possibili conflitti, qual è la tua percentuale di sforzo?’

Supponiamo che tu rivendichi la responsabilità del 55 percento di impegno nella relazione. Se la relazione fosse perfettamente calibrata, il tuo partner dovrebbe attribuirsi la responsabilità del 45 percento, in modo che le due stime si sommeranno fino al 100 percento. In realtà, avviene qualcosa di ben diverso. Gli psicologi Michael Ross e Fiore Sicoly hanno scoperto che tre coppie su quattro raggiungono significativamente più del 100 percento.

Questo è dovuto a un semplice fatto: i partner tendono sistematicamente a sopravvalutare il proprio sforzo. Questo è noto come responsibility bias: esageriamo i nostri contributi rispetto a quelli degli altri. Prima di tutto, ciò è guidato dal desiderio di vederci e presentarci positivamente. Ma c’è un altro fattore in gioco che è più potente: la discrepanza delle informazioni. Abbiamo più accesso alle informazioni sui nostri contributi rispetto ai contributi di altri. ‘Vediamo tutti i nostri sforzi, ma assistiamo solo a un sottoinsieme degli sforzi dei nostri partner’, scrive Grant.

Questo bias di responsabilità è una delle principali fonti di collaborazioni fallite. Le relazioni professionali si disintegrano quando imprenditori, inventori, investitori e dirigenti percepiscono di contribuire maggiormente dei loro partner e sentono che questi non stiano dando loro il credito che meritano.

Ricordiamo che il bias di responsabilità si verifica perché abbiamo più informazioni sui nostri contributi rispetto a quelli degli altri. 

Come possiamo gestire il bias di responsabilità?

La chiave per bilanciare i nostri giudizi di responsabilità è dunque focalizzare la nostra attenzione su ciò che gli altri hanno contribuito.

Tutto quello che dobbiamo fare è fare un elenco del contributo dell’altro o degli altri prima di stimare il nostro contributo.

Gli studi indicano che quando i collaboratori si concentrano su quanto aiuto ricevono dai loro capi prima di pensare a quanto essi stessi contribuiscono, le loro stime dei contributi da parte  loro capi raddoppiano, da meno del 17% a oltre il 33%.

Prova anche tu: riunisci un gruppo di lavoro da tre a sei persone e chiedi a ciascun membro di stimare la percentuale del lavoro totale che svolge. Somma le loro stime: molto probabilmente il totale supererà il 140 percento. Chiedi loro di riflettere sui contributi di ciascun membro prima dei propri e vedrai che il totale scenderà al 123 percento.

Adattat​​o da Adam Grant – Dai e prendi, un approccio rivoluzionario al successo, Viking (Penguin Group)

Commitment - Turning Potentials into Results

Turning Potential into Results.
Un viaggio entusiasmante nella crescita umana.

Copyright © 2017 - Commitment Srl, Via Mascheroni 14, 20145 Milano Italy - Commitment Ltd, 27 Old Gloucester St, London WC1N 3AX | Privacy Policy | Sitemap