L’ascolto generoso: come diventare una persona migliore e un vero leader

Maggio 3rd, 2019 Posted by Notizie 0 thoughts on “L’ascolto generoso: come diventare una persona migliore e un vero leader”

Se sei un leader, probabilmente sai quanto siano importanti le tue capacità di ascolto. Se sei un buon leader, sicuramente già conosci l’efficacia dell’ascolto attivo. Ma se vuoi diventare un leader eccezionale, ti invito a fare un salto di qualità nella tua capacità di costruire relazioni con il tuo staff.

Ecco cosa propongo: la prossima volta che sei impegnato in una conversazione con qualcuno, prova ad ascoltarlo in un modo completamente diverso. Ascolta in modo generoso. Ma “generoso” in cosa?

1. Sii generoso nel dare energia

L’ascolto richiede attenzione e l’attenzione richiede energia. Quando abbiamo a che fare con altre persone tendiamo a risparmiare quanta energia fisica e mentale possiamo. Attraverso il concetto di ascolto attivo abbiamo imparato che non possiamo rimanere passivi, ma dobbiamo continuamente segnalare che siamo lì, per esempio mantenendo il contatto visivo, evitando gesti difensivi come incrociare le braccia e annuendo leggermente per rassicurare l’altra persona che siamo sintonizzati.

Questo è un ottimo inizio, ma non è abbastanza. Nonostante ciò, ancora tendiamo a vedere l’ascolto come un processo in cui qualcuno ci sta semplicemente trasferendo delle informazioni. Assumiamo che essere connessi e comprendere ciò che l’altra persona sta dicendo sia sufficiente ma, in realtà, ascoltare è un’attività ben più complessa. La nostra mente produce una quantità incredibile di elementi, così che pochi secondi dopo aver iniziato una conversazione, iniziamo a prestare sempre meno attenzione a ciò che l’altro comunica e deviamo internamente sui nostri pensieri. A meno che non facciamo uno sforzo supplementare, che è appunto oggetto dell’ascolto generoso. Essere generosi con la nostra energia significa infatti essere completamente dedicati all’altra persona. Ecco alcuni consigli:

  • quando l’altra persona parla, immaginala come l’attore principale di un film. Immagina le sue azioni e i risultati descritti, come in tuo cinema personale. Questo ti aiuterà a rimanere concentrato e a ricordare ciò che è stato detto; 
  • se non riesci a immaginare una storia, cerca i punti logici principali e ogni volta che li trovi, crea un’immagine nella tua mente per simbolizzarli;
  • mentre raccogli gli elementi di ciò che la persona sta dicendo, prova a combinarli e a porti su di loro alcune domande. Cerca di resistere alla tentazione di fare le stesse domande agli oratori, ma piuttosto stai zitto e ascolta e prova ad arrivare alla risposta da solo.

Mentre l’ascolto attivo richiede energia fisica, l’ascolto generoso richiede uno sforzo supplementare e richiede una significativa energia mentale, che quasi sempre è anche più stancante. Preparati dunque a darla.

2. Sii generoso nel dare il tuo tempo

Partiamo dall’assunto che non abbiamo abbastanza tempo per svolgere i nostri compiti, per renderci conto di quanto sia difficile dedicare tempo agli altri. Il tempo è una risorsa veramente scarsa e molti di noi vivono nel continuo stato di paura di perderlo. Quindi, a meno che qualcuno non ci dica qualcosa di utile, ci sentiamo a disagio dopo pochi minuti di conversazione e siamo tentati di portarla rapidamente a conclusione, magari guardando l’orologio.

Per essere generosi nel dare il nostro tempo dobbiamo anzitutto riconoscere questo senso di urgenza quando sorge e resistergli. Poiché il tempo è la nostra risorsa più preziosa, dedicare noi stessi all’altro senza farci ossessionare su quanto tempo stiamo spendendo con lui/lei è il più alto livello di generosità che possiamo fornire a una relazione.

Se vuoi diventare generoso con il tempo, lavora continuamente sul tuo modo di vedere la situazione:

  • fai finta che il tempo si fermi non appena inizi ad ascoltare. Se ciò avvenisse, ogni problema potrebbe aspettare e non avresti nient’altro da fare se non ascoltare chi ti sta di fronte. Così facendo la tua priorità assoluta diventa ciò di cui si sta parlando in quel particolare momento, e quel particolare interlocutore;
  • considera la persona con cui stai parlando come la più importante al mondo, almeno per lo spazio della conversazione. Dopotutto, anche solo per un breve momento stai condividendo con lui/lei la cosa più importante che hai: la tua vita!
  • abbi fiducia nel principio di reciprocità. Più dai, più otterrai. Se ti aspetti che altre persone siano generose con te, prima lo devi essere con loro.

Ricorda sempre che la generosità significa dare qualcosa di prezioso senza necessariamente aspettarsi qualcosa in cambio.

La gioia di aiutare e rendersi disponibili agli altri è considerata dallo psicologo americano Martin Seligman la più alta forma di felicità, chiamata “elevazione”. L’espressione della gratitudine degli altri quando diamo loro tempo e ascoltandoli dovrebbe essere una grande ricompensa per noi.

3. Sii generoso nel cambiare te stesso

L’energia e il tempo sono estremamente importanti, ma non sono i nostri beni più preziosi. C’è qualcosa che richiede ancora più fatica quando diamo qualcosa agli altri: la nostra volontà di cambiare.

Mentre viviamo lavoriamo sodo per formare le nostre opinioni sul mondo, per poi avere un vantaggio nell’applicare i nostri punti di vista alle situazioni e comprendere meglio le persone che incontriamo. Questo processo mentale interno è utile perché ci consente di risolvere molti problemi quotidiani. Tuttavia in virtù dello stesso processo continuiamo inconsciamente a cercare ciò che supporta la nostra visione del mondo, tendendo a separare costantemente ciò che è giusto e ciò che è sbagliato secondo gli schemi che abbiamo costruito.

Essere generosi nel cambiare noi stessi significa:

  • iniziare una conversazione tenendo presente che alla fine dovremmo aver cambiato qualcosa di noi, del nostro modo di pensare – utilizzando questo cambiamento come misura del successo di una conversazione;
  • essere consapevoli del nostro disagio interiore quando una persona dice qualcosa che non supporta la nostra visione del mondo e resiste ad applicare un giudizio. Come regola, combatti la tentazione di cercare costantemente cosa sia giusto o sbagliato, e piuttosto avvicinati alla conversazione con curiosità. Abbi fiducia nel valore intrinseco dello scoprire qualcosa di nuovo;
  • vedere le cose attraverso gli occhi dell’altra persona. Mettiti nei suoi panni, pensa ai suoi sentimenti e ai suoi pensieri. Cerca le ragioni del suo comportamento, senza necessariamente giustificarlo. Cerca di trovare somiglianze con qualcosa che hai fatto in passato, magari in una situazione completamente diversa ma con la stessa logica sottostante.

Prima di congedarti dal tuo interlocutore chiediti quale cambiamento ha portato la conversazione in te, anche se molto piccolo, e consideralo come una buona ricompensa per la generosità del tuo ascolto.

Ascoltare generosamente le persone è il più grande dono che possiamo offrire non solo agli altri ma anche a noi stessi, come esseri umani e leader.