project manager

Dieci consigli per diventare un eccellente project manager

Dicembre 12th, 2018 Posted by Notizie 0 thoughts on “Dieci consigli per diventare un eccellente project manager”

La gestione di un progetto dipende non solo da ciò che fai come project manager ma anche da come lo fai. Ciò significa essere proattivi, guardare al quadro d’insieme, incoraggiare gli altri e trattarli con rispetto, comunicare in modo efficace e riconoscere i meriti. Questi atteggiamenti e comportamenti influenzano molto il livello di contributo che daranno le persone coinvolte nel progetto stesso. Ecco alcuni suggerimenti dell’esperto Stanley E. Portny (certificato PMP) che possono aiutarti a ottenere il supporto giusto per portare il tuo progetto al successo.

  1. Spiega il “Perché”
    Cerca le ragioni che portano alle richieste che stai per fare, e spiegale. Capire perché ti aiuta a rispondere in modo appropriato ai membri del team, ai capi e a tutti gli altri destinatari del progetto (il che, a sua volta, aumenta la motivazione e il coinvolgimento delle persone). In primo luogo, dunque, cerca di comprendere le ragioni che stanno dietro le richieste e le azioni di altre persone poi condividile con chi ne è coinvolto.
  2. Esprimi fiducia
    Guarda i problemi come sfide e fai tutto il possibile per trovare il modo di superarli. Sii creativo, flessibile e tenace. Non perdere mai il tuo atteggiamento positivo se qualcuno cerca di scoraggiare e continua a lavorare su un problema finché non si giunge a una soluzione.
  3. Pensa al quadro d’insieme
    Valuta gli eventi in prospettiva. Per farlo devi comprendere bene dove vuoi andare e con quale piano vuoi arrivarci. Fai attenzione all’effetto delle tue azioni sugli sforzi attuali e futuri. Condividi la tua visione e la tua strategia con gli altri.
  4. Pensa in dettaglio
    Sii accurato. Se non curi tu anche i minimi aspetti del tuo progetto, chi lo farà? Più descriverai chiaramente i risultati attesi, più facilmente le persone potranno comprendere i benefici associati alle loro azioni. E più chiaramente stabilirai i ruoli, più le persone potranno svolgere il loro lavoro con successo. La chiarezza porta ad una maggiore motivazione e ad una minore probabilità di errori.
  5. Fai assunzioni caute
    Prenditi il ​​tempo necessario a scoprire i fatti reali; utilizza le ipotesi solo come ultima opzione. Ogni volta che presupponi qualcosa corri il rischio di sbagliarti. Minore è numero di ipotesi e maggiore quello dei dati, più alta è la probabilità di successo. La cautela nel presupporre è il primo passo per affrontare rischi e incertezze.
  6. Visualizza le persone come alleati, non avversari
    Concentrati su obiettivi comuni, non su singoli programmi. Fa’ sentire le persone a proprio agio incoraggia il brainstorming, il pensiero creativo e la volontà di sperimentare nuove idee, tutte caratteristiche essenziali per gestire un progetto di successo. Vedere e trattare le persone come avversari può metterli sulla difensiva e spingerli a diventare tuoi nemici. Scopri come attirare le persone dalla tua parte.
  7. Dì quello che pensi e pensa a ciò che dici
    Comunica chiaramente. Sii specifico e fai in modo che le persone comprendano esattamente cosa intendi. Comunica quello che vuoi che loro sappiano, che cosa vuoi che facciano e che cosa farai per loro. Non lasciare questi dettagli all’immaginazione. Potresti anche pensare che essere vago ti dia più margine di manovra, ma in realtà è il contrario. Essere vaghi aumenta solo la possibilità di equivoci e di errori.
  8. Rispetta e incoraggia
    Concentrati sui punti di forza delle persone piuttosto che sulle loro debolezze. In ogni persona del team trova una qualità che puoi evidenziare. Le persone saranno disponibili a fare uno sforzo in più e saranno maggiormente soddisfatte quando i loro sforzi vengono apprezzati.
  9. Riconosci le buone prestazioni
    Prenditi un momento per riconoscere ciò che va bene. Quando qualcuno fa qualcosa di buono, dì alla persona e al suo capo che ne apprezzi lo sforzo e i suoi risultati. Riconoscere una buona prestazione trasmette ad una persona il senso del valore del suo lavoro. Sii specifico: descrivi alla persona esattamente ciò che ha fatto e perché l’hai apprezzato. Fallo tempestivamente; non aspettare settimane o mesi prima di dare un feedback.
  10. Sii un manager e anche un leader
    Presta attenzione alle persone, alle informazioni, ai processi e ai sistemi. Crea e condividi la tua visione e i tuo entusiasmo con i membri del team, ma non dimenticare di condividere anche un senso di ordine ed efficienza. Incoraggia le persone a cercare risultati superiori ma non solo: fornisci aiuto, guida e il supporto necessari a raggiungerli.

Adattato da Stanley E. Portny Certified Project Management Professional (PMP), autore di PM for Dummies, Wiley & Sons, Inc., Hoboken, New Jersey

Tags: